Montevaso


Vai ai contenuti

Falco pellegrino

Parco ambientale e didattico della Vitalba e del Montevaso > Gli animali del bosco

Falco pellegrino
(Falco peregrinus)

Descrizione: Politipico. Sessi simili. Lunghezza 36-48 cm (coda 10-13 cm); apertura alare 95-110 cm. Peso medio 400-1000 g. Femmina fino al 15% pi˙ grande del maschio. Parti superiori grigio ardesia scuro. Parti inferiori bianco rosate, con barratura nera sul petto, pi˙ o meno accentuala. Remiganti nero lavagna superiormente, grige con barratura chiara inferiormente. Testa nera. Mustacchi larghi e neri. Gola e lati del collo bianchi. Giovane, superiormente ardesia marrone, inferiormente crema, con gocciolatura scura e fitta. Testa e mustacchi bruno scuri. Muta da agosto a dicembre. Volo potente e veloce, con battiti non molto profondi. In volteggio e scivolata le ali sono piatte o leggermente abbassate. Piuttosto chiassoso, emette richiami acuti, schiocchi e pigolii prolungati.
Habitat: Ambienti aperti con emergenze rocciose. Anche falesie. Fino ai 1500 m. nel Centroeuropa; oltre i 300 m. nel Caucaso.
Alimentazione: Quasi esclusivamente Uccelli, dalle dimensioni di un passero a quelle di un colombaccio. Occasionalmente piccoli Mammiferi terrestri, pipistrelli, Insetti.
Comportamento generale: Caccia di norma in volo esplorativo, attaccando e ghermendo le prede in aria. Sfrutta picchiate in aria rapidissime. Eccezionalmente puˇ bloccarsi in "spirito santo". Trascorre molto tempo su posatoi preferenziali, generalmente rocce.
Riproduzione: Sedentario. Nidifica su rocce. Depone tra la fine di febbrai ed i primi di aprile. Covata di 3-4 uova (2-6). Intervallo di deposizione di 2-3 giorni. Incubazione di 29-32 giorni; da entrambi i sessi. Periodo d'involo di 35-42 giorni. Giovani indipendenti a 80 o pi˙ giorni. Etß della prima nidificazione 2/3 anni (a volte anche in piumaggio juvenilis, nel primo anno). Produttivitß circa 1,5.
Distribuzione e fenologia: Cosmopolita. In Europa, dal Mediterraneo alla Lapponia. Manca in Islanda. In Italia manca nelle pianure . Migratrici le popolazioni nordiche ed orientali, sverna nell'area atlantico-mediterranea ed in centroeuropa. La migrazione autunnale avviene in settembre-ottobre; quella primaverile, in marzo aprile.
Popolazione: Tranne rari esempi locali, marcato decremento in tutto il Paleartico occidentale dalla seconda metß del secolo, per persecuzione e avvelenamento. Attualmente in recupero, dopo la riduzione od il divieto dell'uso dei pesticidi organoclorurati e dove effettivamente protetto. In Italia viene stimata un popolazione nidifÝcante di circa 500 coppie (molto cospicua ne l'ambito dei paesi CEE).


Montevaso s.r.l. SocietÓ Agricola, Strada Provinciale Montevaso km. 17,500, 56030, Chianni (Pi), P.I. 00423450493

Torna ai contenuti | Torna al menu